ACCOGLIENZA PROFUGHI A FERRARA


La città di Ferrara ha già fatto la propria parte, al 31.1.2.2016 scade la concessione della Prefettura all’ASP per la organizzazione del servizio ed a mio avviso non ci sono le condizioni per un rinnovo, ormai è chiaro che chi fa il proprio dovere passa per buonista od ancor peggio per servo di interessi economici, la verità è che otto comuni della Provincia di Ferrara non accolgono  nessuno e se ne fanno un vanto politico. E’ dunque venuto il tempo di resettare a zero gli accordi e ricominciare daccapo. Non è più tollerabile che le istituzioni  lascino soli i comuni virtuosi in balia di facinorosi noti  fino a ieri più per vicende giudiziarie che politiche

Quello che è successo nei locali della Parrocchia di Gaibanella ieri sera è di una gravità inaudita. Nonostante rassicurazioni da parte della pubblica sicurezza, a conoscenza dell’incontro dell’assessore Sapigni con i cittadini in merito alla accoglienza di un gruppo di immigrati e della iniziativa di contrasto preannunciata da Nicola Lodi, all’ assessore ed ai residenti è stato impedito  di parlare.

Una azione coordinata tra Casa Pound e leghisti pervenuti da tutta la Provincia ha consentito di dare sfogo all’intero peggiore repertorio contro l’accoglienza, nella incapacità delle forze dell ‘ordine di assicurare il confronto democratico.

Ancora una volta , voglio ribadirlo con chiarezza,  l’accoglienza a Ferrara come in tutto il Paese non è un business, anzi , ma è una necessità imposta da principi morali, di fronte alla tragedia  ma soprattutto dalle leggi dello stato, soprattutto è difficile e costa consenso a tutti.

Per quanto riguarda l’episodio di mercoledì sera, ultimo di una lunga serie, che va dalle minacce di suicidio di Lodi al Palaspecchi, alle provocazioni in corteo alla GAD , il Ministro dell’Interno ed il Capo della Polizia riceveranno una mia relazione dettagliata su tutti gli episodi di cui sono a conoscenza al fine di porre termine alle provocazioni che sono ormai inaccettabili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...