Festa dell’unità nazionale – Giornata delle forze armate

4 NOVEMBRE FESTA FORZE ARMATE 4 NOVEMBRE FESTA FORZE ARMATE 4 NOVEMBRE FESTA FORZE ARMATE

Autorità militari, civili e religiose,

         Associazioni combattenti e d’armi,

         Rappresentanti della Scuola, studenti e insegnanti,

         Carissimi concittadini e concittadine,

 

Oggi in tutte le piazze italiane si celebra la Giornata dell’Unità nazionale e la Festa delle Forze Armate.

Due elementi strettamente legati tra loro.

Il 4 novembre 1918 segnò la conclusione della Grande Guerra e fu merito innanzitutto delle Forze Armate, e dell’altissimo costo di vite umane, se il disegno risorgimentale dell’Unità d’Italia fu definitivamente raggiunto.

Unità d’Italia cui quell’immane e doloroso sforzo bellico contribuì in modo determinante, rinsaldando il senso di appartenenza e la coesione nazionale.

Quest’anno il 4 novembre cade nel centenario dall’inizio della prima guerra mondiale.

Un’occasione particolare per non dimenticare i costi enormi di un conflitto, considerato tra i più sanguinosi della storia umana.

Ci sono stime che, includendo le drammatiche conseguenze della miseria e delle malattie, contano fino a 26 milioni il numero delle vittime.

Numeri spaventosi che ancora oggi sono un duro monito contro la guerra, come strumento di soluzione dei conflitti.

 Ecco perché oggi il nostro pensiero è rivolto in primo luogo alle vittime di tutte le guerre, condividendo le parole di Papa Francesco che, nelle recenti visite al cimitero austro-ungarico di Fogliano e al sacrario di Redipuglia, ha parlato della follia della guerra, perché il suo piano di sviluppo è unicamente la distruzione.

Parole che hanno richiamato l’attenzione sulla preoccupante attualità dei troppi conflitti tuttora in corso nel mondo, definiti significativamente come una “Terza guerra mondiale combattuta a pezzi”. Continua a leggere

Le opere del Fondo Antonioni a Vienna, Winterthur e Berlino

imgres

Abbiamo dato il via libera al prestito di sei opere del fondo Michelangelo Antonioni agli organizzatori della rassegna Blow-up in programma all’Albertina Museum di Vienna (30 aprile – 24 agosto 2014), al Fotomuseum di Winterthur (13 settembre – 30 novembre 2014) e alla Galleria di fotografia C/O di Berlino (13 dicembre ’14 – 8 marzo ’15). Per questi tre appuntamenti culturali in Austria, Svizzera e Germania è stato concesso il prestito di tele e ingrandimenti relativi alla serie di opere “Le montagne incantate”, che il regista ferrarese Anotnioni cominciò a realizzare alla fine degli anni settanta, al culmine di una lunga carriera di successi cinematografici