Sulla vicenda che ha coinvolto alcuni tifosi della Spal

A conclusione della vicenda relativa alle inibitorie disposte dalle Prefetture di Mantova e Macerata, a seguito degli episodi avvenuti il 10 ottobre u.s. che rappresentano fatti di assoluta gravità e comunque intollerabili,colgo questa occasione per  ringraziare il Sindaco di Macerata Romano Carancini, incontrato ieri a Torino, per la sensibilità e disponibilità manifestata.

Contemporaneamente dichiaro ancora una volta il mio rammarico per l’indisponibilità manifestata dai tifosi ferraresi  ad esternare pubblicamente la loro presa di stanza dagli episodi di inciviltà, che avrebbero potuto creare condizioni di estremo pericolo, rendendo vano lo sforzo di tanti – compresa la Società S.P.A.L. 2013  – determinato a consentire al civile tifo ferrarese di seguire la propria squadra.

In questa vicenda mi assumo le mie responsabilità cosi come ciascuno dovrà, d’ora in avanti, assumersi le proprie.

Spal-Lucchese: “non si può avere una sfortuna cosi”

da QN – Il Resto del Carlino del 25/02/2013

foto tratta dal sito ufficiale della Real Spal

foto tratta dal sito ufficiale della Real Spal

A rilassarsi al «Paolo Mazza» e ad assistere al big match Spal-Lucchese, anche il sindaco Tiziano Tagliani, in tribuna laterale insieme al consigliere comunale Simone Merli. E’ la prima gara della Spal a cui il primo cittadino ferrarese assiste in questa stagione e, nel secondo tempo, si trasforma quasi in un ultrà, esultando sul secondo gol di Marchini e prendendosela con la sfortuna sul pareggio finale. «Non si può avere una sfortuna così» sbotta in ferrarese Tagliani sul palo centrato da Rocchi nel secondo tempo. «Alla fine in fondo il pareggio ci sta – commenta poi a fine gara -, la Lucchese non si è mai arresa. Ho visto un bel pubblico, peccato solo per quegli episodi sfortunati e per qualche buco in difesa. Il secondo gol di Marchini è stato magnifico». Segue le vicende societarie sindaco? «Sì, certo, seguo e sorveglio, con anche un pizzico di preoccupazione…».